Quesito: ordine, albo, elenco: quali le differenze?
 Home

Thu,28May2020

Quesito: ordine, albo, elenco: quali le differenze?

  • PDF

Risponde l’avv. Enrico Andrea Colonnelli, consulente legale ANPEQ.

Tra albo ed elenco non c'è differenza né dal punto di vista civilistico, dato che l'art. 2229 c.c. primo comma statuisce esplicitamente che "la legge determina le professioni intellettuali per l'esercizio delle quali è necessaria l'iscrizione in appositi albi o elenchi", né dal punto di vista penale, dato che l'art. 348 punisce genericamente "chiunque abusivamente esercita una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato".

Ciò che differenzia l'Esperto Qualificato da altre forme di professioni regolamentate, come i medici o gli avvocati, è piuttosto l'assenza di un Ordine al quale sia delegata la funzione di controllo sull'esercizio dell’attività. Ciò però non comporta conseguenze rispetto all'utilizzo del termine "albo" o "elenco" per designare la raccolta nominativa dei soggetti abilitati: Infatti esistono professioni regolamentate, come gli agenti di assicurazione o i promotori finanziari, che posseggono un "albo" pur essendo prive di disciplina ordinistica, (LB)